Qi Gong

Il Qi Gong: una disciplina antica per il benessere del corpo e della mente

Cos'è il Qi Gong?

Il Qi Gong detto anche Chi Kung è una pratica che coinvolge respiro, movimento e sensazione per ottenere un effetto benefico sulla nostra energia vitale. Semplificando molto, può essere paragonato a una ginnastica dolce e per questo spesso è chiamato yoga cinese o ginnastica energetica cinese.


Il Qi Gong è una disciplina antica, che si è sviluppata in Cina nel corso di circa 4.000 anni. Fa parte della Medicina Tradizionale Cinese (MTC) perché si basa sugli stessi principi di agopuntura, tuina, shiatsu, ecc. e per questo è una pratica che ha un grande effetto sulla nostra salute e sul nostro benessere psico-fisico.

Il termine Qi Gong significa lavoro sull’energia o tecnica del respiro.

Infatti:
Qi = energia vitale, respiro
Gong = lavoro, abilità, tecnica.

Qi Gong è un termine generico nel quale si riuniscono tanti stili diversi, accomunanti dagli stessi principi ispiratori che si ritrovano nei vari stili di pratica esistenti.

Lo stile Dao Yin Qi Gong

Il Qi Gong che imparerai durante il mio corso è il Dao Yin Qi Gong, lo stile di Qi Gong che si colloca nella tradizione delle pratiche di salute e risveglio della scuola TaoYin Italia del maestro caposcuola George Charles.

Nelle nostre pratiche potrai trovare molti riferimenti ai testi classici del pensiero cinese anche se, praticando, capirai che tutti i principi si adattano perfettamente alle necessità dei nostri tempi.

Il Qi Gong nella nostra scuola infatti non è legato solamente a un aspetto del benessere ma ha una visione più ampia e porta miglioramenti in ogni pratica che l’allievo intraprende e anche nella vita di tutti i giorni.

Chi può praticarlo?

Tutti possono praticare Qi Gong, a qualsiasi età e senza avere una particolare preparazione fisica.

Il Qi Gong infatti non ha controindicazioni particolari. Soltanto alcuni movimenti sono sconsigliati durante la gravidanza quindi è meglio praticarlo con un insegnante qualificato che può guidare l’allieva nel modo corretto.

Consiglio comunque a chi è affetto da una qualsiasi patologia di consultare il proprio medico prima di iniziare la pratica del Qi Gong, come qualsiasi altra pratica o esercizio fisico.

Quali sono i benefici del Qi Gong?

La pratica costante del Qi Gong ha effetti benefici su tutto l’organismo, sia a livello fisico che mentale.

In particolare il Qi Gong serve a:

  • indurire le ossa e sciogliere le articolazioni rendendo i movimenti più fluidi e armoniosi
  • allenare la muscolatura profonda, rafforzando senza affaticare
  • regolare la circolazione e quindi la pressione sanguigna
  • approfondire il respiro migliorando la mobilità del diaframma per consentire una maggiore ossigenazione di tutto il corpo
  • operare un massaggio benefico agli organi interni che quindi si mantengono maggiormente in salute
  • ridurre lo stress avvertendo quindi meno stanchezza e migliorando la qualità del sonno
  • migliorare la consapevolezza di sé e la capacità di concentrazione.

Gli effetti del Qi Gong non sono istantanei; avvengono piuttosto in modo naturale, progressivo, man mano che la pratica procede e diventa una sana abitudine. Per questo è essenziale praticare con costanza per avere effetti benefici e duraturi.